Magazine - Come scegliere la copertura invernale perfettamente adatta a...
Ribola Retificio Srl

COME SCEGLIERE LA COPERTURA INVERNALE PERFETTAMENTE ADATTA ALLA TUA PISCINA?

QUELLO CHE NON SAI!

Malinconia e tristezza = fine dell’estate.

E’ sempre un momento particolare per tutti. Qualcuno dice addirittura che è un vero e proprio inizio, inizio di un nuovo anno. Ripresa del lavoro, ripresa della scuola, riorganizzazione delle attività quotidiane, della casa, che segnano inevitabilmente la fine delle vacanze.

Per chi possiede una piscina la fine dell’estate segna non solo la fine del divertimento ma anche ahimè, la chiusura della vasca e questa non è una decisione da sottovalutare!
La copertura invernale per piscina infatti, che sia per vasche fuori terra o interrate,dev’essere di qualità.

In questo articolo esamineremo a cosa serve una copertura invernale in ogni minimo dettaglio e ti daremo delle istruzioni per scegliere una buona copertura e come conservarla.
A cosa serve una copertura invernale?
Principalmente a difendere l’acqua.Dal freddo, dalle intemperie e raggi solari, dalla sporcizia, dalla formazione di alghe e microrganismi.

  • Potrai dunque riutilizzare l’acqua all’arrivo della stagione successiva, senza cambiarla
  • Ridurrai così l’impatto ambientale della tua piscina
  • Risparmierai sull’acquisto di prodotti chimici dedicati alla pulizia e eviterai drastiche pulizie di inizio stagione

Come posizionare il telo di copertura invernale sulla piscina?
Il telo va posizionato pulito e privo di muffa.
Importante al momento dell’acquisto di un telo sono i sistemi di ancoraggio, i quali hanno la funzione di tenere in tensione il telo, in quanto, nel caso in cui si dovesse allentare, provocherebbe l’ingresso in vasca di foglie, detriti, sabbia e sporcizia.
Il telo dovrebbe essere posizionato in maniera inclinata, in modo da far scorrere e defluire gli accumuli d’acqua in modo spontaneo per forza di gravità. Ciò soprattutto per difendere la piscina dalle precipitazioni, che provocano accumulo di acqua in superficie.

Per far fronte a questo tipo di problemi, esistono anche alcuni accessori che non puoi perderti: il cuscino antiristagno o la pompa svuota telo. Più avanti li vedremo nello specifico.
Come conservare le coperture invernali per piscine?

Una domanda che ci ponete spesso è in che modo conservare il telo una volta che la stagione invernale è finita.
Semplicemente:

  • Lasciare asciugare al sole sia la parte esterna che la parte interna del telo una volta disinstallata la copertura della piscina
  • Una volta asciutta, cospargere la copertura con del talco. Questo per combattere l’umidità che potrebbe crearsi e rispettive muffe.
  • Ripiegare delicatamente la copertura, riporla in un sacco porta telo per piscina ed evitare le zone umide. (cantine, sotto scala, garage esterni)
Scegliere la copertura invernale in base al fissaggio

La tipologia di ancoraggio è determinante nell’acquisto della copertura invernale.
Esistono tre tipologie di fissaggio principali:

  • Fissaggio a salsicciotti
  • Fissaggio ad occhielli
  • Fissaggio combinato (salsicciotti ed occhielli insieme)
Salsicciotti perimetrali. Si tratta di tubolari che vanno riempiti d’acqua e posizionati lungo tutto il perimetro del telo, sistemati nelle apposite fasce. Fissano la copertura fermandola con il peso al pavimento circostante la vasca. La più facile da installare e destinata a piscine con pavimentazione tutt'intorno.
Il fissaggio ad occhielli è destinato principalmente a piscine fuori terra o interrate circondate da terreno. E’ possibile utilizzare questo metodo di fissaggio anche se le piscine sono circondate da pavimentazione, ma il fissaggio richiede un lavoro nella fase di pre-installazione, in quanto è necessario realizzare dei fori nel pavimento. La soluzione con occhielli offre sicuramente un effetto estetico più ordinato.
In caso di scelta con fissaggio a salsicciotti, ti consigliamo sempre una copertura combinata (tubolari ed occhielli insieme) . Questo per garantirti una massima tenuta anche in caso di forte vento.
Tutti i metodi sono validi, la soluzione ideale è quella che meglio incontra le tue esigenze e la struttura della tua piscina.
Scegliere la copertura invernale in base al drenaggio - pompa svuota telo e cuscino antiristagno

Le tipologie di coperture in pvc impermeabili presentano il problema degli accumuli di acqua sulla superficie (meglio rimuoverli per preservare la tenuta del telo). Man mano che si accumula diventa sempre più pesante e comincerà a gravare sul centro della copertura.
Per questo problema offriamo due soluzioni:

  • Optare per una copertura drenante. Il loro grande vantaggio sta nel fatto che l’acqua piovana viene fatta entrare in vasca mentre, al contempo, vengono filtrate sporcizia e detriti per preservare la buona qualità dell’acqua
  • Completare l’acquisto di un telo impermeabile in pvc con un accessorio che prevenga le pozze d’acqua come una pompa svuota telo o un cuscino antiristagno.

La pompa svuota telo ha due scopi: aspira l’acqua e i piccoli detriti sulla superficie della copertura, evitando gli accumuli, pompandoli fuori dal perimetro della vasca; evita che l’acqua in eccesso arrivi in piscina e innalzi il livello dell’acqua in vasca.
ATTENZIONE: le pompe svuota telo rimuovono l’acqua, NON la neve. Ti raccomandiamo di non lasciare la neve sulla copertura prima che diventi ghiaccio, spazzala via con una scopa o con una spazzola non abrasiva.

Il cuscino anti ristagno invece è adatto soprattutto a piscine fuori terra e a piscine dove le temperatura arrivano sotto lo 0.
Lo scopo di un cuscino ad aria è quello di compensare l’accumulo di pioggia, neve e ghiaccio che si deposita sulla copertura durante i mesi invernali.
Posizionandone uno sotto il telo invernale si crea un vuoto nell’acqua e sulla superficie della copertura in modo che, quando pioggia, neve e ghiaccio si accumulano e la pressione aumenta sulla copertura, il ghiaccio e l’acqua si espanderanno verso l’interno, cioè verso il cuscino. Se non vi è il cuscino ad aria a creare questo vuoto il ghiaccio si espanderà verso l’esterno, facendo pressione sulla struttura della piscina con il conseguente rischio di danni importanti a pareti e copertura.

ATTENZIONE: Si consiglia di gonfiare il cuscino gonfiabile con pompe gonfiabili specifiche e di sceglierlo di circa 1 metro più piccolo rispetto alla lunghezza della tua piscina. Posizionare il cuscino esattamente al centro della piscina.
Ribola Retificio Srl
Ribola Retificio Srl
Via del Campasso, 19
25040 Timoline di C.F. (BS)
CONTATTITelefono:+39 030 98.28.358Fax: +39 030 98.28.311ecommerce@retificioribola.com
CF e P.Iva 00526010178N. iscrizione reg. imprese (rea):
BS-203951 Uff. di Brescia
Capitale sociale:€ 51.000,00

www.retificioribola.it
PAGAMENTI SICURI CON
RESO FACILE
Reso facile
ASSISTENZA TELEFONICA E CHAT
Assistenza telefonica e chat
SPEDIZIONI CELERISpedizioni con corriere espresso in tutta Italia
T.immagine | agenzia di marketing